Il Comune né carnefice né buonista. Soltanto ”distratto” e pasticcione

Posto che il confronto è il lievito di questo giornale e assodato come sia arduo controbattere le tesi di Alberico Fumagalli proviamo a fornire qualche elemento a sostegno del commento critico verso coloro che a vario titolo hanno imposto e poi parzialmente revocato l’ordinanza; con la promessa però che poi del Kyr Royal non ne parliamo più.

Dunque intanto una notizia: non avendo tolto dalla rete il commento è assai probabile che il segretario generale Mario Blandino e il capo della polizia locale Monica Pezzella, forse con il signor Sindaco al seguito, ci abbiano querelato per diffamazione a mezzo stampa.

In pochi giorni fu effettuato il primo rilievo dell’Arpa e poi, sempre nel disinteresse del Comune – che ignorava le proprie responsabilità lasciando intendere che si trattasse di questioni private – a luglio un secondo rilievo che ha dato i risultati ormai noti a tutti.

In realtà noi siamo convinti che alcuni responsabili comunali, sia dell’apparato tecnico che di quello politico, per ragioni insondabili, ci abbiano dormito sopra lasciando i cittadini soli a difendere il diritto alla quiete e che soltanto di fronte all’inevitabilità abbiano voluto con modalità a nostro parere un po’ arruffate mostrare i muscoli.

Source: Continue reading »

Il Comune né carnefice né buonista. Soltanto ”distratto” e pasticcioneultima modifica: 2011-09-18T11:39:15+02:00da supertrenttotto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento